La storia di Camilla – Chiesa Di San Rocco

CHIESA DI SAN ROCCO

Vittorio Veneto è pieno di luoghi magici e di storie commoventi. Ogni volta che ne racconto una vedo questo paese con occhi nuovi. Questa volta l’attenzione è rivolta alla Chiesa Di San Rocco, un luogo nascosto, che ha molto da raccontare ed in particolare di questo luogo vorrei sottolineare la storia di Camilla. Molti paesi hanno una chiesa in onore di San Rocco, il protettore degli appestati, ma questa chiesa, in particolre, custodisce le spoglie di una bimba molto amata, Camilla che era figlia unica della contessa Teresa Lazzari Costantini che viveva nella omonima villa Costantini ( oggi conosciuta come villa Papadopoli) e del conte Luigi Sormani Moretti. La piccola Camilla morì prematuramente di tubercolosi, ad 8 anni, nel 1876. Il conte Luigi Sormani Moretti acquistò la chiesetta nel 1886 per poter erigere il sepolcro per la figlia defunta e per se, perchè la piccola potesse riposare nei luoghi da lei più amati. Da villa Papadopoli c’era un passaggio, ora murato che facilitava l’accesso dalla villa al tempietto passando attraverso il parco dove la figlia amava giocare quando era ancora in vita. Questo passaggio serviva per rendere più agevole alla madre poter portare i fiori al sepolcro della figlia. Per approfondimenti sulla Chiesa di San Rocco clicca su questo link.

Oggi questa magica Chiesetta è di proprietà della famiglia Bezzo che abita nella casa adiacente e se ne prende cura con altrettanto amore. Purtroppo momentaneamente la Chiesa di San Rocco necessita di molti restauri e può essere vista solo da fuori. Nonostante questo mi è stato permesso di accedere brevemente per le foto e Renato Zanette Fotografo ha cercato di cogliere le immagini più suggestive che rappresentino al meglio questo piccolo gioiello Vittoriese. Speriamo che a breve la famiglia Bezzo trovi degli sponsor e dei fondi per poter riportare al suo splendore questo luogo magico per renderlo accessibile a tutti.

OUTFIT

Chissà perchè quando penso agli anni ’90 penso al lusso, allo sfarzo ed al benessere economico. Erano anni in cui l’economia galoppava, e qualsiasi attività aperta dava risultati eccezionali. Quando ho un outfit che evoca quel periodo mi immedesimo anche nello stato di benessere e spensieratezza che c’era allora. Questa è una mia balorda convinzione, vedo sempre un collegamento fra moda e momento economico e sono convinta che ci stiamo affacciando ad un periodo di grande crescita economica… anche se tutto sembra confermare il contrario… Ce la racconteremo fra un po’ di anni e solo allora sapremo se oggi ho torto o ragione. Questo è il motivo per cui adoro questi outfit anni ’90, erano anni di entusiasmo puro ♥

In particolare quando ho visto lo stivale nero Twin-Set  è stato amore a prima vista. La camicia con le spalline imbottite mi ha fatto venire un tuffo al cuore. Anche la mia parrucchiera, Fabiana del salone Crysta Rose ci ha messo del suo con questa pettinatura …. Chissà se anche a voi questi oggetti e questo outfit evocano le stesse mie emozioni.

SHOPPING A VITTORIO VENETO

Camicia, gonna e stivali Twin-Set by Peccolo Calzature

Occhiali da sole Etnia Barcellona by Ottica Piccin

Borsetta Sara Bergantini by Mara Dal Cin

Orecchini by Gioielleria Speranza

TEAM MINIGONNE E SANT’AUGUSTA

FOTO by RENATO ZANETTE FOTOGRAFO

WEB AGENCY IDEALMEDIA

CAPELLI by CRYSTAL ROSE Hair Style unisex

ANTI-AGE and MAKE-UP by CENTRO ESTETICA LIVIA

FISIOTERAPIA by ATLANT STUDIO DI FISIOTERAPIA

MANICURE e RIMODELLAMENTO CORPO by CENTRO ESTETICO L’ETOILE

FITNESS TRAINING by NATHAN LAB

RIFLESSOLOGIA by ROBERTO SPARVOLI RIFLESSOLOGO

TESTO by MANUELA GISEL ALTOE’

leggi di più … www.minigonneesantaugusta.com

Think with love ♥